PRIMO PIANO
Condividi
Classe: Altura
A Milù lXI edizione della Regata delle Torri Saracene

08 giugno 2016
 Si è conclusa con la vittoria di Milù III di Andrea Pietrolucci l’XI edizione della Regata delle Torri Saracene, valida come prova del Campionato Italiano Offshore. Partite da Torre del Greco sabato 4 giugno, con un vento da Sud Ovest di 10 nodi, le oltre 30 barche iscritte hanno doppiato Punta Campanella, per poi essere sospinte da un Ovest-Sud Ovest, che si è affievolito una volta raggiunta la costa cilentana. Dopo il cancello di Acciaroli, i partecipanti sono stati costretti a bordeggiare alla ricerca delle brezze notturne, che hanno portato la maggior parte della flotta a raggiungere il traguardo di Sapri nella mattinata di domenica. Il Mylius di Pietrolucci ha coperto le 101 miglia in 14 ore e mezza, staccando di quasi 3 ore in tempo reale Pistrice, il Vismara 40 di Giuseppe Romano. Sulla linea d’arrivo di Sapri sono poi arrivati Le Coq Hardi ( x-4q di Maurizio Pavesi), Ottovolante (Grand Soleil 40 di Fabio Santoro)  e Alisea (prototipo Wood and Sea di Stefano Mango). Anche quest’anno questa prova del Campionato Offshore si è dimostrata molto tecnica ed è stata seguita da molte persone, sia in diretta streaming, che attraverso il tracking on line. Spettacolare il passaggio del famigerato "cancello" di Acciaroli, il cui controllo è stato gestito in modo magistrale dalla locale sezione della LNI, traguardi volanti vinti sempre da Milù, che si aggiudica sia la Coppa Sabina, che il Trofeo Piapluk. Prossimo appuntamento per la Regata delle Torri Saracene, dopo le prime due prove (Napoli Torre del Greco e Torre del Greco Sapri), con la partenza notturna di giovedì prossimo, quando i regatanti lasceranno Sapri per raggiungere Agnone.