NOTIZIE DAI CIRCOLI
Condividi
Redazione Vela in Campania - Altura
Marina d’Arechi: vincono Ossoduro, Gaesther, Epochè e Karin.

24 giugno 2015
La terza edizione della Marina d’Arechi-Costa d’Amalfi Ŕ stata caratterizzata da estrema variabilitÓ delle condizioni di vento lungo il percorso, cosa che ha reso la regata sempre avvincente e ricca di avvicendamenti nelle posizioni di testa. Le classi ORC e LIBERA 1 (barche oltre 11 metri) regatavano su un percorso costiero di circa 21 miglia con partenza e arrivo presso il Marina d’Arechi, che prevedeva una boa presso Capo Conca da lasciare a dritta. Anche in questa edizione si sono confermate decisive le scelte fatte dai tattici di bordo in corrispondenza dei 2 passaggi a Capo d’Orso e dell’avvicinamento alla boa di Capo Conca. Partenza alle 11:35 di domenica 21 giugno con 15 nodi da nord con passaggio alla boa di disimpegno che vedeva Gaesther, X-Tension e The Red Lion nelle prime posizioni. Situazione altalenante nel tratto di mare tra Capo d’Orso e Capo Conca dove si combattevano vento di terra e vento da ponente e dove le barche della classe Libera 1 e i minialtura della classe ORC riducevano il distacco dalle barche di testa. Poi al secondo passaggio di Capo d’Orso la flotta si ricompattava e affrontava l’ultima volata verso l’arrivo nella rada di Salerno dove ancora resisteva il vento da terra. In classe ORC era The Red Lion ad arrivare primo in reale, ma in compensato si piazzano al primo posto il J24 Ossoduro di Francesco D’Ambrosio, al secondo Caligula Minus di Adriano Tucci e al terzo Ocappa di Andrea Rocco. Prima overall in tempo reale risultava l’ammiraglia della Compagnia della Vela, il Solaris 44.1 One Gaesther di Benedetto Iovane che vince in classe Libera 1 seguito da Tauranga 4 di Alberto De Flammineis e da Donna Beatrice II di Cosma Maiorano. Le classi Libera 2 e Libera 3 invece effettuavano un percorso ridotto di circa 7 miglia girando le boe dell’ex allevamento ittico di Cetara. In classe Libera 2 vince EpochŔ di Pasquale Smaldone che proprio sul traguardo soffiava la vittoria a MagicamÓ ottimamente timonata dal laserista Marco Gallo. Al terzo posto Selvaggia di Marcello Boscaino, in testa fino alle boe di Cetara e poi penalizzata da una errata interpretazione del percorso. In classe Libera 3 si conferma Karin di Cantelmi e Tartaglia, seguita da 96gradiJEM e da Acquapazza. In una regata che ha visto la partecipazione di nuovi equipaggi, alcuni alla prima esperienza in regata, Ŕ da sottolineare l’ottimo lavoro anche divulgativo svolto dal CdR composto da Rafael Caiazza, Roberto Miraglia e Mario Frasca, in particolare per le informazioni fornite via radio dal presidente nel prepartenza a tutti i regatanti su percorsi e procedure di partenza. La premiazione Ŕ fissata per venerdý 26 giugno alle ore 20:00 presso il Bar Semprinporto nel Marina d’Arechi. Il prossimo appuntamento da non perdere per quanto concerne l’altura nel golfo di Salerno Ŕ per sabato 10 settembre in occasione della regata notturna "Golfo di notte" organizzata dalla Compagnia della Vela di Salerno sul classico percorso Salerno-Agropoli-Salerno.
Articolo relativo all'evento
    21 giugno 2015 - Classe Altura
ARTICOLI CORRELATI ALL'EVENTO
Nessun Articolo correlato all'evento
DOWNLOAD CORRELATI ALL'EVENTO
GALLERIE CORRELATI ALL'EVENTO
Nessuna Galleria correlato all'evento